I rischi legati al cloud computing

I rischi legati al cloud computing

Il cloud computing si è evoluto come un modo affidabile e conveniente per fornire soluzioni di servizi e infrastrutture IT. Data la natura stessa del cloud computing, il cloud hosting comporta alcuni rischi. Ci sono diversi aspetti da considerare quando si tratta di cloud security, come l’accesso ai canali di comunicazione e la crittografia dei dati. I suggerimenti che seguono possono aiutarvi a garantire la giusta sicurezza per l’ambiente di cloud hosting della vostra azienda.

Cos’è la sicurezza del cloud e come garantirla

La sicurezza del cloud consiste nel proteggere l’azienda dalle minacce che possono provenire dal cloud o dall’utilizzo dei servizi cloud. Ad esempio, un criminale informatico potrebbe utilizzare un malware per infiltrarsi nei dati aziendali archiviati nel cloud, oppure potrebbe tentare di rubare le credenziali di accesso che gli consentono di accedere all’account dell’azienda su un determinato servizio.

La prima cosa da capire è che il cloud non è una singola entità, ma piuttosto un insieme di server interconnessi distribuiti su più sedi. Questi server possono essere di proprietà di un’azienda o di più aziende; possono essere di proprietà della vostra azienda o di un’altra; e possono anche essere gestiti dalla vostra azienda o da un’altra.

Il rischio principale associato al cloud è che esistono molte “nuvole” diverse, ognuna con le proprie politiche e procedure di sicurezza. Ciò significa che è impossibile sapere esattamente quanto siano sicuri i vostri dati in un determinato ambiente cloud. Infatti, alcuni fornitori di cloud affermano di offrire una sicurezza di livello militare, mentre altri fornitori non menzionano affatto la sicurezza nel loro materiale di marketing, ma questo non significa che non abbiano una buona sicurezza! Significa solo che non si sforzano di convincere i clienti di avere una buona sicurezza perché non pensano che sia importante (un grosso errore).

I principali consigli sulla sicurezza del cloud per mantenere la vostra azienda al sicuro

Il cloud computing è diventato una tecnologia popolare per le aziende, ma non è privo di rischi. Ecco alcuni consigli per mantenere la vostra azienda al sicuro.

Scegliere un fornitore affidabile

I fornitori di cloud computing non sono tutti uguali, quindi assicuratevi di scegliere un fornitore consolidato e con una buona reputazione in termini di sicurezza. Assicuratevi inoltre che il vostro provider sia conforme agli standard del settore in materia di privacy e protezione dei dati.

Monitorare la conformità del fornitore

Alcuni settori richiedono che i fornitori di cloud siano conformi a normative specifiche, come i servizi finanziari o la sanità. Assicuratevi che il vostro provider soddisfi questi requisiti prima di iniziare a utilizzare i suoi servizi. In questo modo si potrà garantire che il provider si adoperi attivamente per proteggere i vostri dati da attacchi informatici e altre minacce.

Utilizzate reti private virtuali (VPN) quando accedete a dati sensibili.

Le VPN nascondono ciò che state facendo online crittografando tutte le informazioni che viaggiano tra il vostro computer e il server che ospita il sito web o l’applicazione che state utilizzando, comprese le password, le informazioni finanziarie e i messaggi privati, in modo che nessuno possa vederle a meno che non abbia accesso a entrambe le estremità della connessione (il che include chiunque possa monitorare il traffico).

I quattro principi della sicurezza del cloud

I quattro principi della sicurezza del cloud sono:

  • Controllo: avete il controllo su chi ha accesso ai vostri dati, su quando e come possono usarli e su cosa possono fare con essi.
  • Trasparenza: cercate di sapere cosa succede ai vostri dati quando vengono trasferiti nel cloud. Questo include dove risiedono e come sono protetti, ma anche chi vi ha accesso e perché.
  • Resilienza: servizi cloud sono progettati per essere resistenti ai guasti. Se un fornitore fallisce, gli altri lo sostituiscono e i vostri dati saranno ancora disponibili.
  • Responsabilità: esistono organi di governo che ritengono le aziende responsabili delle loro azioni nel proteggere i vostri dati da hacking o altre minacce.

In conclusione

Prima di implementare un’infrastruttura di cloud hosting, è necessario considerare i rischi associati al cloud computing. In questo modo, l’azienda potrà elaborare una soluzione di sicurezza efficace, garantendo al contempo vantaggi quali la flessibilità e la scalabilità. Affrontando correttamente i rischi del cloud hosting e utilizzando le best practice per migliorare la sicurezza, potrete raccogliere senza esitazioni la maggior parte dei vantaggi che il cloud hosting ha da offrire.

Come fare il backup di un sito in WordPress

Come fare il backup di un sito in WordPress

Ti stai chiedendo come fare un backup di un sito in WordPress? In questo articolo vedremo questo e molte altre informazioni che potrebbero tornarti utili.

Beckup di un sito in WordPress a cosa serve:

Quando si crea un sito web ci si preoccupa di tantissime cose, la grafica, il funzionamento, ecc… Ma spesso ci si dimentica, soprattutto per i neofiti di questo mondo di salvare quanto fatto finora in un backup. Non salvando quanto fatto, potremmo perdere giorni, settimane e mesi di lavoro in un attimo.
È per questo, infatti che il backup è considerato uno strumento indispensabile e fondamentale da adottare in qualsiasi sito web al mondo, tanto è vero che i portali piú grossi eseguono centinaia di salvataggi al mese, per non rischiare di perdere file o dati sensibili che potrebbero creargli una ingente perdita economica.

Come fare il backup di un sito in WordPress:

Una volta che abbiamo capito a cosa serve e quanto è fondamentale fare un backup periodicamente al nostro sito web in WordPress vediamo le principali 3 soluzioni da adottare per farlo:

  • Esegui il backup manualmente (seguendo i passaggi sotto riportati)
  • Utilizza uno dei tanti plugin WordPress, nello specifico quello adibito per i salvataggi
  • Affidati completamente all’hosting del tuo sito web per quanto riguarda i backup e tutti i servizi che esso comprende.

Come eseguire il Backup manualmente su WordPress:

Per eseguire un backup completo del tuo sito web dovrai salvare i file ed esportare il database connesso ad esso.
Per salvare i file dovrai accedere alla directory principale del tuo sito tramite FTP, dove sono presenti numerose cartelle, ad esempio:

  • wp-admin
  • wp-content
  • wp-config.php e molte altre…

Successivamente selezionale tutte e trascinale in una cartella creata al momento per il backup.
Il tempo richiesto per questa operazione può essere molto variabile a seconda della velocità del tuo PC e la quantità di dati da immagazzinare.
Mentre per quanto riguarda tutti i file presenti dentro il database del sito si possono raccogliere e salvare con i due successivi metodi:

  • tramite phpmyadmin
  • affidandoti ad altri tools

Come effettuare i backup attraverso i plugin dedicati su WordPress:

Un altro metodo tra quelli sopra elencati per salvare in modo sicuro e veloce tutti i file del tuo sito web è quello di utilizzare dei plugin dedicati. Di essi ne esistono molti ed è fondamentale scegliere attentamente quello piú adatto alle proprie esigenze a seconda del costo, delle funzionalità e della facilità di ripristino del backup. Successivamente vediamo i due principali:

  • Duplicator: questo tipo di plugin è molto utilizzato ed esiste in due versioni, quella a pagamento e quella gratuita. Il vantaggio principale della prima sono i backup automatici, senza il bisogno quindi di un intervento esterno. Tutti i dati immagazzinati vengono salvati in una cartella compressa utilizzabile per ripristinare il salvataggio all’evenienza.
  • UpdraftPlus: questo tipo di plugin insieme a quello precedente è uno tra i migliori sul mercato, ed è dotato anch’esso di due versioni, una a pagamento e una gratuita. Le funzioni sono molto simili tra loro a quello precedentemente descritto con la differenza che al contrario di esso anche nella versione gratuita è possibile immagazzinare file ed informazioni di backup direttamente sul proprio Cloud.

Backup direttamente dall’hosting del sito web:

Tra i metodi di backup qui sopra elencati quello di affidarsi direttamente all’hosting del proprio sito web è quello piú sicuro, semplice ed ottimale.
Esso inoltre a seconda del tipo di hosting può avere piú o meno funzionalità, come ad esempio il servizio di backup automatico ogni periodo di tempo impostato, cosí da garantirti sempre un salvataggio in caso di emergenza.
Il migliore hosting wordpress attualmente sul mercato è Supporthost

Tecniche SEO: alcuni consigli utili di valore da considerare

Tecniche SEO alcuni consigli utili di valore da considerare

Le tecniche SEO riguardano l’ottimizzazione per i motori di ricerca di un sito web. Infatti, sono azioni e metodi che aiutano a migliorare il posizionamento di un sito web nelle SERP dei motori di ricerca. Naturalmente, esistono diversi tipi di attività per riuscire a essere visibile sui motori di ricerca: la SEO, appunto, e la SEM. Tuttavia, l’utilizzo della SEO può aumentare la quantità di visitatori del sito web che viene lavorato.

I siti hanno obiettivi diversi per l’ottimizzazione della ricerca. Alcuni siti sono ideali per essere lavorati in modo del tutto generico. Altri, invece, attraverso le azioni di un esperto SEO specialist , che agisce su un’ampia portata di attività tecniche, può essere vantaggiosa se il sito risulta essere ben posizionato con le parole chiave della nicchia di riferimento.

D’altra parte, la maggior parte dei siti tenta di massimizzare le visite delle proprie pagine per una quantità elevata di parole chiave molto specifiche che vengono realizzate per ottenere delle conversioni in termini di vendita. Dunque, solitamente, concentrarsi su un traffico ben targettizzato produce lead di vendita di qualità e consente a chi fa business di ottenere più guadagni.

L’importanza di avere un posizionamento elevato per il sito è un qualcosa di essenziale se vuoi battere la concorrenza. Sfortunatamente, molti proprietari di siti credono che il loro sito abbia una buona visibilità, quando la verità è esattamente l’opposto. Altri che sono consapevoli di non possedere una presenza sufficiente nei motori di ricerca non sanno che è possibile ottenere una visibilità ancora maggiore attraverso attività fatte da un consulente web esperto.

Consigli utili sulle tecniche SEO

Quali sono le tecniche da adottare per massimizzare l’ottimizzazione di un sito web per ottenere più visite e profitti? Ecco alcuni dei più utili consigli sulle tecniche SEO.

I tag del titolo devono essere scritti in modo corretto

Cerca di ottimizzare i tag con la parola chiave specifica che hai scelto per quella specifica pagina web. Deve essere quella che viene inserita nel tag del titolo. Inutile dire che ogni sito deve avere il proprio tag personalizzato e riferito al titolo.

Seleziona con attenzione le parole e le frasi da assegnare ai tag Alt

I tag Alt non sono realmente obbligatori, ma sono forniti per i browser di testo perché le immagini non vengono visualizzate nei browser web e sono i tag Alt che forniscono informazioni agli utenti sul loro significato. La regola nei tag Alt è abbastanza semplice: solo le frasi chiave o le parole chiave devono essere inserite nei tag Alt, l’esagerazione potrebbe far scomparire un sito nei risultati di ricerca o essere bandito da esso a tempo indeterminato.

Gestisci con attenzione la densità delle parole chiave

La densità delle parole chiave è la quantità percentuale della frase chiave utilizzata in una pagina web. Idealmente, le parole chiave vengono utilizzate una volta nel tag del titolo, nel tag dell’intestazione e in grassetto. Le parole chiave devono essere posizionate nella parte superiore della pagina e le frasi possono essere inserite in ogni paragrafo, a seconda della lunghezza del paragrafo.

Determina la dimensione delle pagine del sito

La velocità è un elemento vitale per il successo di un sito ed è importante sia per i visitatori online che per i motori di ricerca. Si consiglia di limitare le pagine web sotto i 15K.

Realizza pagine con contenuti adeguati

I motori di ricerca sono sempre più attenti alla qualità delle pagine di un sito web. Crea spesso del nuovo contenuto e cerca di realizzare testi interessanti e almeno di 300/500 parole. Il contenuto deve essere creato in relazione al mercato e devi collegarlo agli altri contenuti correlati presenti sul sito.

Realizza un sito web attraente per gli utenti

Tutti gli sforzi per l’ottimizzazione sono vani se il sito è mal progettato e se i suoi contenuti sono difficili da leggere dagli utenti. Inoltre, gli utenti devono essere in grado di utilizzare le pagine web in tutti i principali browser. Va notato che la maggior parte dei motori di ricerca non accetta più le pagine in Flash.

Stai lontano dalle tecniche SEO black hat

Il loro utilizzo può far sì che un sito venga inserito nella lista nera dei motori di ricerca. Lo spamming è vietato e le tecniche truffaldine sono considerate spamming: doorway e pagine identiche, testo minuscolo o invisibile, occultamento, utilizzo di frasi chiave nei tag dell’autore, ecc.

Gli inserzionisti devono tenere a mente che la semplicità è la base di una campagna SEO di successo. I siti devono essere facili da individuare, seguire e leggere dagli utenti e devono avere dei contenuti pertinenti. Se segui le tecniche di cui sopra certamente riesci ad avere i risultati che meriti!

I migliori web hosting per ospitare wordpress

I migliori web hosting per ospitare wordpress

Cosa sono i web hosting e come funzionano

Comprendere l’importanza del web hosting è fondamentale per ospitare con successo il proprio WordPress

L’hosting è un vero e proprio servizio che aiuta a rendere il sito che si ha a disposizione e le pagine di cui è composto maggiormente visibili in Internet.
La parola hosting sta a significare, letteralmente, colui che ospita o, meglio ancora, padrone di cosa; gli ospiti in questo caso sono i singoli siti web.
L’hosting quindi può essere definito più semplicemente come quello spazio web dove al suo interno vengono ospitati i database ed i file che fanno parte del sito.
ll servizio in questione viene fornito dai così detti web hosting, ovvero delle aziende apposite che sono in grado di mettere a disposizione i server per offrirli ad individui o aziende che vogliono dare vita al loro sito Internet.
Il funzionamento di questo server e browser può essere spiegato a grandi linee, illustrando i passaggi da eseguire per poter ottenere un meccanismo completo.
Digitando nel proprio browser un URL, ovvero il programma che abitualmente viene utilizzato per accedere ad Internet come ad esempio Mozilla Firefox, Google Chrome o Safari, si procede con l’invio di una richiesta al mondo del web nella quale è presente la pagina relativa che si intende visitare. Il web server risponde inviando le nozioni facenti parte della pagina stessa che vengono successivamente visualizzate e processate dal browser.

I punti fondamentali da tenere a mente per la scelta del proprio WordPress

Per quanto concerne la scelta da effettuare verso il proprio WordPress occorre fare attenzione ad una serie di punti fondamentali.
Nello specifico è necessario che il funzionamento del singolo hosting presenti una velocità di connessione con ampia banda, vi sia la locazione del server all’interno del sito ospitato e un equilibrio tra domini ospitati e macchina.
Allo stesso modo occorre controllare se il sito effettui un backup giornaliero o comunque conceda la possibilità di autogestione, fornendo piena autonomia per i servizi concernenti le mail, hosting e database.
Naturalmente, un occhio di riguardo dovrà essere dedicato all’assistenza online con lingua in italiano e risposta in tempi brevi.
Possedere tutte queste qualità potranno essere di buon auspicio per far divenire un vero e proprio successo il sito.

Quali sono i migliori hosting WordPress

Uno dei primi siti a dedicare degli hosting web verso la piattaforma WordPress è senza alcuna ombra di dubbio SupportHost. Questo servizio, ritenuto essere uno dei migliori sia a livello Europeo che mondiale, ha riscontrato fin da subito un notevole successo.
In particolar grazie al funzionamento offerto da SupportHost è possibile riuscire a far aumentare di molto le visite sul proprio sito oltre che il relativo posizionamento su Google.
SiteGroung è inoltre un sito completamente disposto in lingua italiana e dispone anche dell’assistenza in live chat.
Il servizio in questione viene ritenuto essere uno dei primi ad offrire un’attività integralmente su misura, per ottenere il massimo sotto il punto di vista della performance.
Lo stesso dispone, infine, di un intero sistema all’avanguardia con dischi a tecnologia SSD e la sua potenza di fuoco lo rende uno dei migliori nel mercato.
Tra i vari hosting WordPress ritenuti praticamente perfetti vi è anche WHosting Solution. Questa compagnia si è estesa in poco tempo in Europa, offrendo delle prestazioni eccellenti.
A differenza del suo avversario però WHosting Solution presenta dei costi maggiori ma in linea di massima è possibile affermare che riesce a dare il meglio nei piani di qualità superiori offrendo un ottimo rapporto qualità prezzo.
Tra gli hosting WordPress migliori, infine, al terzo posto vi è anche Builderall. Il merito gli viene conferito soprattutto dopo l’ultimo aggiornamento che gli ha permesso di fare un salto di qualità. Migliorati sono in particolar modo i server e la piattaforma.